Difficoltà: apple apple
Tempo: watch watch watch
Porzioni: birthday tortiera da 24/26 cm di diametro

La torta di San Biagio è un dolce tipico di Cavriana, piccolo comune in provincia di Mantova, preparato da più di 450 anni per celebrare la festa di San Biagio. La torta di San Biagio agli amaretti è una variante di questo dolce che, oltre agli ingredienti classici mandorle e cioccolato, prevede nel ripieno l’aggiunta di amaretti, che verrà poi distribuito su di una base di pasta frolla senza uova, ma preparata con strutto e vino bianco.




Ricetta Torta di San Biagio agli Amaretti

Ingredienti

-Pasta frolla
400 gr di farina bianca
100 gr di strutto (o burro)
100 ml di vino bianco
80 gr di zucchero
1 bustina di zucchero vanigliato o vanillina

-Farcitura
300 gr di mandorle pelate
100 gr di amaretti
100 gr di cioccolato fondente
100 gr di zucchero
2 uova
1 cucchiaio di amaretto di saronno

-Altro
uovo per spennellareamaretti per guarnire
zucchero a velo

Preparazione

Iniziate preparando la pasta frolla.
Su una spianatoia disponete la farina, lo strutto e lo zucchero, quindi iniziate ad amalgamare unendo poco per volta il vino bianco.
Lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare per 30 minuti.

Ottenete la farcitura mescolando le mandorle tritate, gli amaretti sbriciolati, il cioccolato tritato finemente, lo zucchero, le uova ed il liquore, e amalgamate per bene il tutto.

Quando è pronta, stendete 2/3 della pasta frolla ad uno spessore di circa 5 mm.
Ricoprire con essa il fondo della tortiera imburrata ed infarinata, ottenendo circa 2 cm di bordo.
Distribuite uniformemente il ripieno sulla pasta.
Utilizzando la pasta rimanente formate delle striscie ed adagiatele sulla torta, formando una griglia “a rombi”.
Spennellate infine la superficie con l’uovo sbattuto.

Cuocete la torta in forno preriscaldato a 160 gradi per circa 30 minuti.
Una volta cotta sfornate la torta e fatela raffreddare su una griglia.

Servite la torta di San Biagio agli amaretti con una spolverata di zucchero a velo e guarnendola con amaretti sbriciolati.

Suggerimenti

  • La quantità di vino bianco può variare leggermente; aggiungetene se la pasta è troppo asciutta o mettetene di meno se troppo bagnata;
  • Potete anche sostituire il vino con dell’acqua, oppure utilizzare una comune pasta frolla per crostate