Difficoltà: apple apple apple
Tempo: watch watch watch
Porzioni: custard 6-8 persone

Per preparare questo semifreddo ai marroni viene utilizzata come ingrediente principale la marronata o marmellata di castagne, che verrà aggiunta alla classica base per semifreddo. Al composto viene infine incorporata la panna montata.




Ricetta Semifreddo ai Marroni

Ingredienti

-Patè a bombe
100 gr di zucchero
3 tuorli d’uovo (50 gr)
30 ml di acqua

-Altro
250 ml di panna da montare
100 gr di marronata (Marmellata di castagne)
1 cucchiaio di rum

Preparazione

Per prima cosa preparate la pate a bombe.
In un pentolino scaldate lo zucchero e l’acqua a fuoco basso, portandolo ad ebollizone senza mescolare.
Nel frattempo iniziate a montate per qualche minuto i tuorli d’uovo.
Quando lo zucchero avrà raggiunto i 121 gradi, continuando a montare i tuorli, versatelo a filo sopra di essi.
Aumentate la velocità e continuate a lavorate il composto a lungo, finchè non si sarà quasi completamente raffreddato e risulterà spumoso.

A questo punto unite la marronata ed il rum, mescolando velocemente per ottenere un composto omogeneo.
Incorporate infine, la panna, mescolando delicatamente per ottenere un composto omogeneo.
Distribuite nelle formine (o in uno stampo) e fate rapprendere in freezer per almeno 2 ore.

Servite il semifreddo ai marroni accompagnato con marron glaces sbriciolati e salsa al cioccolato.

Suggerimenti

  • Per la cottura della pate a bombe è utile l’utilizzo di un termometro da cucina; se non disponibile esiste un metodo per verificare se lo zucchero è pronto: dopo esservi bagnati molto bene le dita con acqua fredda prendete una piccola quantità di zucchero (fate attenzione perchè è molto caldo) e se, arrotolandola tra due dita riuscirete a formare una pallina, lo zucchero è pronto per essere utilizzato
  • Quando aggiungete lo zucchero non versatelo sulle fruste, che lo farebbero schizzare sulle pareti
  • La pate a bombe può anche essere preparata lavorando i tuorli con lo zucchero ed un cucchiaio d’aqua calda a bagnomaria, mescolando fino ad ottenere una massa densa e cremosa (la temperatura non dovrà superare gli 82 gradi)
  • Si può evitare l’utilizzo del liquore; tuttavia la presenza del alcol aiuterà a rendere il semifreddo più morbido