Difficoltà: apple apple apple
Tempo: watch watch watch
Porzioni: fork_and_knife 4 persone

I ravioli allo speck sono un ottimo primo piatto da preparare per tutti gli amanti dell speck, salume affumicato tipico del Trentino Alto-Adige. Dopo averlo fatto rosolare brevemente, lo si mescola con della ricotta e lo si usa per farcire della pasta fresca all’uovo. Una volta cotti sono ideali serviti con burro fuso, formaggio grattugiato ed erba cipollina, ma possono anche essere conditi a piacere, per esempio con della salsa al pomodoro.




Ricetta Ravioli allo Speck

Ingredienti

-Pasta all’uovo
70 gr di farina 00
30 gr di semola di grano duro
1 uovo
1 cucchiaino di olio
sale

-Ripieno
100 gr di speck
50 gr di ricotta
40 gr di cipolla
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di grana padano grattugiato
1/2 cucchiaio di pan grattato
1/2 spicchio d’aglio
sale e pepe
olio EVO

-Altro
erba cipollina
speck
grana padano grattugiato
burro fuso

Preparazione

Preparate la pasta all’uovo mescolando insieme le due farine, quindi aggiungete l’uovo leggermente sbattuto con l’olio e il sale ed impastate.
Lavorate il tutto fino ad ottenere un impasto liscio, copritelo con della pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 30 minuti.

Intanto preparate il ripieno: tritate finemente la cipolla e lo spicchio d’aglio, fateli appassire in una padella con l’olio, dopo di che unite lo speck anch’esso tritato e fate rosolare a fiamma medio-bassa per circa 5 minuti.
Togliete dal fuoco, lasciate raffreddare brevemente e frullate.
Aggiungete quindi allo speck la ricotta, il prezzemolo tritato, il grana padano grattugiato ed il pan grattato.
Amalgamate il tutto e aggiungete, solo se necessario, sale e pepe.

Tirate la pasta fino ad ottenere una sfoglia sottile da cui ricaverete dei rettangoli di 6×4 cm.
Adagiate al centro di ognuno di essi 1/2 cucchiaino di ripieno e richiudeteli.

Cuocete tortelli in acqua bollente salata per circa 4/5 minuti, quindi scolateli.

Guarnite i ravioli allo speck con erba cipollina tritata, speck a listarelle, formaggio grattugiato e burro fuso.

Suggerimenti

  • A piacere variate le proporzioni tra semola e farina, purché quest’ultima non sia mai inferiore al 50% (più semola utilizzate più la pasta diventerà soda)
  • Se l’impasto risultasse troppo secco, aggiungete un goccio d’acqua
  • Non è necessario frullaro lo speck; tuttavia il ripieno risulterà piu liscio e omogeneo se frullato
  • Se il ripieno risultasse troppo umido aggiungete ancora del pan grattato
  • Il tempo di cottura varia in base allo spessore della sfoglia e alla quantità di semola presente in essa