Difficoltà: apple apple apple apple
Tempo: watch watch watch watch
Porzioni: rice circa 2 kg di pasta sfoglia

La pasta sfoglia o pasta sfogliata è una preparazione base tra le più diffuse in cucina. Questa pasta, preparata con farina, acqua e burro, viene utilizzata per molteplici preparazioni sia dolci come torte (torta greca), strudel e piccola pasticceria, che salate come quiche, voul a vent, pizzette, ecc, rendendola una delle ricette essenziali della cucina.
Seppur laboriosa la preparazione della pasta sfoglia non è complicatissima e consiste nel lavorare un “pastella” composto da acqua e farina ed un “panetto” composto da burro e farina, che verranno poi stesi con un mattarello. Successivamente alla sfoglia verrano fatti fare dei “giri”, piegandola 3 volte e tirandola, quindi ripiegandola 4 volte e stendendola nuovamente. Alternando le due piegature si effettuano 4, 6 o 8 giri.
Esiste anche una versione più semplice per prepararela, la pasta mezza sfoglia.




Ricetta Pasta Sfoglia

Ingredienti

-Pastella
500 gr di farna 00
300 ml di acqua fredda
10 gr di sale

-Panetto
500 gr di burro o margarina
50 gr di farina 00

Preparazione

Preparate la pastella lavorando la farina ed il sale con l’acqua in modo da ottenere un impasto asciutto ed omogeneo.
Formate una palla e fatela riposare coperta per 20 minuti.

Ora procedete alla preparazione del panetto, lavorando velocemente il burro e la farina fino a che non avrà una consistenza simile al composto preparato in precedenza.
Dategli una forma rettangolare e lascitatelo riposare per qualche minuto.

Su un ripiano infarinato stendete la pastella con un mattarello fino ad ottenere un rettangolo spesso circa 5 mm.
Adagiate al centro di essa il panetto e copritelo, ripiegando su di esso le parti eccedenti della pasta.
Date qualche colpo con il mattarello per appiattire leggermente la sostanza grassa, quindi stendete il tutto fino ad un’altezza di circa 1,5 cm, formando un triangolo 3 volte più lungo che largo.
Piegatelo in 3, tirando uno dei lati più corti verso il centro, quindi piegate anche l’altro lato corto in modo che copra il resto della pasta, ottenendo cosi 3 strati.
Ruotate la pasta di 90 gradi e stendetela nuovamente (sempre a 1,5 cm di spessore e sempre creando un rettangolo più lungo che largo).
Piegate ora la pasta in 4: tirate prima uno dei lati più corti al centro esatto del rettangolo, poi ripetete lo stesso con il lato opposto, ed infine ripiegando una metà sopra l’altra (come chiudere un libro) ottenendo così 4 strati.
Avvolgete nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per 20-30 minuti.

Stendete nuovamente la pasta sfoglia e ripetete le operazioni per un totale di 6 giri, alternando le pieghe da 3 e 4, e facendo sempre riposare la pasta per 20-30 minuti ogni 2 giri (quando la piegate in 4).

Stendete la pasta sfoglia ed utilizzatela a piacere.

Suggerimenti

  • Alcune varianti prevedono l’aggiunta di un uovo alla pastella
  • Il panetto di burro non deve essere troppo morbido o tirandolo uscirà dai bordi della pasta, ne troppo duro, o avrà una disposizione irregolare e tenderà a sbucare attraverso l’impasto
  • L’impasto non deve essere lavorato troppo a lungo o diventerà morbido
  • La preparazione giusta della pasta sfoglia prevede: un giro da 3, un giro da 4, riposo, 3, 4, riposo, 3, 4 e riposo
  • Possono essere effettuati ulteriori giri, sempre alternando una piegatura a 3 e una a 4
  • Esistono molte varianti in cui variano i “giri”: alcuni alternano giri da 3 a giri da 4, altri invece utilizzano solo un tipo di giri
  • Potete preparare grandi quantità di pasta sfoglia, surgelarla a pezzi e scongelarla quando servirà
  • La cottura della pasta sfoglia semplice dipende in base alla ricetta per cui è utilizzata; in media si cuoce intorno ai 180-200 gradi per circa 15-20 minuti