Difficoltà: apple apple
Tempo: watch watch watch
Porzioni: birthday tortiera da 26 cm di diametro

La Linzertorte (o torta di Linz) è una crostata a base di mandorle originaria di Linz, una città austriaca. Esistono numerosissime ricette e differenti versioni di questa torta, come la Linzertorte originale, o la torta di Linz bianca; quella di seguito invece è la versione con farina integrale e miele.




Ricetta Linzertorte Integrale

Ingredienti

250 gr di farina di frumento integrale
200 gr di mandorle
200 gr di burro
160 gr di miele
1 uovo
1 bustina di zucchero vanigliato
1 cucchiaio di acquavite di ciliege o rum
1 cucchiaio di cacao amaro
1/2 cucchiaino di cannella
1 chiodo di garofano
1/2 bustina di lievito
scorza di 1/2 limone grattuggiato
sale

-Farcitura 
400 gr di marmellata di prugne

-Altro 
burro
farina
zucchero a velo

Preparazione

Mescolate con uno sbattitore elettrico il burro ammorbidito con il miele.
Aggiungete l’uovo, lo zucchero vanigliato, la scorza di limone, la cannella, il chiodo di garofano tritato finemente, l’acquavite (o rum) e il sale e mescolate.
Successivamente aggiungete la farina integrale, le mandorle grattugiate finemente, il cacao in polvere e il lievito setacciati, incorporate e, una volta ottenuto un composto omogeneo, versatene 2/3 in una tortiera imburrata e infarinata. Distribuite in modo uniforme, ricoprite con la marmellata, lasciando però libera sul bordo una striscia spessa circa un dito.
Infine, con una sacca da pasticcere, stendete l’impasto rimanente formando sulla torta la “rete” tipica delle crostate.

Infornate in forno preriscaldato a 160 gradi e cuocete per 40 minuti circa.

Lasciate raffreddare e servite la Linzertorte integrale spolverata di zucchero a velo.

Suggerimenti

  • Se non avete la marmellata di prugne potete utilizzare della marmellata di ribes, di mirtilli rossi o di marasche
  • Volendo, prima di infornarla è possibile cospargere la torta con delle mandorle a scaglie
  • Come quella originale, anche questa torta è più buona se gustata il giorno dopo