Difficoltà: apple apple apple
Tempo: watch watch watch
Porzioni: fork_and_knife 6-8 persone

Le fritole sono un dolce di carnevale originariamente del Veneto e del Friuli, ma ai giorni nostri diffuso in quasi tutto lo stivale. Simili alle castagnole, vengono preparati con uova, latte e farina, fritte in olio o strutto e spolverate con zucchero a velo. Possono essere preparate anche con l’aggiunta di uva passa o di mele.
Insieme a chiacchere e favette sono i dolci più diffusi durante il periodo di Carnevale.




Ricetta Fritole (Frittelle di Carnevale)

Ingredienti

500 gr di farina
150 gr di zucchero
circa 150 ml di latte
2 uova
2 cucchiai di grappa (o rum)
1 bustina di lievito
scorza grattugiata di 1 limone
1 pizzico di sale

-Altro
olio per friggere
zucchero a velo

Preparazione

Mescolate la farina con lo zucchero, il sale, la buccia di limone ed il lievito.
Aggiungendo le uova iniziate ad amalgamare il composto, aggiungendo poco per volta il latte, quindi aromatizzate con la grappa.
Lavorate l’impasto delle fritole fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, quindi lasciatelo riposare per 10 minuti.

In una pentola scaldate abbondante olio portandolo a 180 gradi.

Aiutandovi con 2 cucchiai formate delle palline che farete cadere nell’olio.
Cuocete per qualche minuto, finchè le frittelle non saranno belle dorate.
Scolatele, adagiatele ad asciugare su della carta assorbente e fatele raffreddare leggermente.

Servite le fritole di carnevale cosparse con abbondante zucchero a velo.

Suggerimenti

  • A questa ricetta delle fritole si possono aggiungere 20 gr di uvetta oppure 1 mela tagliata a pezzettini
  • Se l’impasto è troppo duro, aggiungete ulteriore latte
  • Potete anche sostituire una piccola quantità di latte con 2 cucchiai di panna
  • Per rendere le fritole più leggere sostituite 100 gr di farina con altrettanto amido di riso o di mais
  • L’olio deve essere abbondante in modo che le frittelle galleggino, e non deve superare i 180 gradi; per controllare se l’olio ha raggiunto la temperatura ideale si usa uno stuzzicadenti: se quando lo immergete vedete delle bollicine attorno ad esso vuol dire che l’olio è pronto
  • Potete aiutarvi a formare le fritole con una sacca da pasticcere con bocchetta grande liscia, tagliando l’impasto con un coltello