Difficoltà: apple apple apple
Tempo: watch watch
Prozioni: fork_and_knife 4 persone

La tempura è un tipico piatto della cucina giapponese, che consiste in pesce o verdure ricoperti di pastella e fritti. Tra i diversi ingredienti con cui viene preparata la tempura, i gamberi sono quelli più diffusi. La ebi tempura (ebi=gambero) viene preparata principalmente con gamberi di grossa taglia, ma può essere preparata anche con gamberetti più piccoli. La principale difficoltà nel preparare la tempura sta nel fatto che la pastella per essere leggera deve mantenere sempre una temperatura piuttosto bassa, mentre l’olio deve essere ad una temperatura ottimale.




Ricetta Tempura di Gamberi

Ingredienti

-Pastella
160 ml di acqua frizzante ghiacciata
100 ml di farina
1 tuorlo d’uovo

-Altro
12 gamberi
1 l (circa) di olio per friggere

Preparazione

Pulite i gamberi togliendoli la testa, e privandoli del guscio e delle zampe, ma senza eliminare la coda.
Aiutandovi con uno stuzzicadenti sfilate l’intestino (la strisia nera lungo il dorso), praticando un incisione nel mezzo del gamberetto.
Infine praticate delle leggere incisioni oblique sui due lati e sul ventre del gambero, appoggiatelo su una superficie con il ventre verso il basso, e schiacciate leggermente con le dita per tutta la lunghezza, in modo che durante la cottura non si arricci.

Successivamente preparate la pastella.
Inanzitutto gli ingredienti, i contenitori e gli utensili devono essere il più freddi possibili.
Mettete il tuorlo in una ciotola e sbattetelo bene.
Continuando a mescolare, versate sopra l’acqua ghiacciata.
Aggiungete in ultimo la farina setacciata e mescolate brevemente (non importa se rimane qualche grumo).

A questo punto infarinate i gamberi, passateli nella pastella e tuffateli pochi per volta in olio caldo a circa 170-180 gradi.
Cuocere per qualche minuto finchè non saranno ben croccanti e dorati.
Una volta cotti sgocciolateli e metteteli ad asciugare su della carta da cucina.

Servite la tempura di gamberi calda, accompagnata da salsa di soia o zenzero grattugiato.

Suggerimenti

  • Gli ingredienti per la pastella devono essere assolutamente freddi; metteteli in frigo qualche ora prima di iniziare la preparazione
  • Quando aggiungete la farina non dovete mescolare troppo o la pastella diventerà troppo collosa
  • Per non fare abbassare la temperatura della pastella durante la preparazione potete mettere il contenitore in una bacinella con del acqua e ghiaccio; inoltre tenete la pastella lontana dal fuoco durante la preparazione, per evitare che si scaldi troppo
  • Per verificare la temperatura dell’olio, fate cadere un goccio di pastella nella pentola: se torna a galla quasi subito la temperatura è troppo alta, se affonda fino a metà della profondita e dopo poco torna a galla la temperatura è ottimale, se invece affonda fino a posarsi sul fondo della padella e ci mette tanto a risalire significa che l’olio è troppo freddo
  • Potete preparare della tempura utilizzando anche del pesce (sogliola, branzino) o della verdura (zucca, carote, peperoni,melanzane)