Difficoltà: apple apple apple
Tempo: watch watch watch
Porzioni: fork_and_knife 4 persone

Il brasato al barolo è un secondo piatto tipico della cucina piemontese nella cui preparazione viene utilizzato il barolo, famoso vino rosso del Piemonte. Esistono naturalmente numerose versioni: in questa ricetta la carne non viene fatta marinare (alcuni la fanno marinare nel barolo per 12 ore) e la cottura viene ultimata in forno (si può anche cuocere il brasato sul fuoco).
Il contorno ideale per il brasato al barolo è senza dubbio il purè di patate, ma è ottimo anche accompagnato con della polenta, o perchè no dei canederli o degli Spätzle.




Ricetta Brasato al Barolo

Ingredienti

800 gr di carne di manzo (cappello del prete)
250 ml di barolo
150 gr di cipolle
100 ml di passata di pomodoro
80 gr di carote
70 gr di sedano
circa 500 ml di brodo di carne
1 spicchio d’aglio
1 rametto di timo
1 rametto di rosmarino
1 foglia di salvia
1 foglia di alloro
olio EVO
burro
sale e pepe

Preparazione

Se necessario, eliminate dalla carne il grasso in eccesso, quindi cospargetela con sale e pepe.

In una casseruola scaldate un filo d’olio e, a fiamma vivace, fate rosolare la carne, girandola spesso in modo che risulti ben dorata su tutti i lati.
Togliete la carne dalla casseruola ed unite l’aglio e le verdure precedentemente tagliate a dadini.
Fate soffriggere a fuoco vivace per qualche minuto, dopo di che unite la passata di pomodoro.
Rimette la carne nella casseruola e bagnate con il barolo.
Unite il brodo di carne caldo e gli aromi, coprite e trasferite il tutto in forno preriscaldato a 160-180 gradi.

Cuocete il brasato al barolo per circa 2 ore, girandolo un paio di volte durante la cottura.

Controllate la cottura con la lama di un coltellino e, se abbastanza tenero, togliete dal forno.
Avvolgete il pezzo di carne nella carta stagnola ed intanto preparate la salsa.
Fate passare il fondo di cottura al setaccio oppure frullatelo con un frullino ad immersione, quindi legate con un pezzo di burro.

Tagliate la carne a fette di circa 1 cm e servite con la salsa caldissima.

Accompagnate a piacere il brasato al barolo con del purè di patate.

Suggerimenti

  • Per questa ricetta possono essere usati diversi tagli di carne: cappello del prete, scamone, muscolo o spalla
  • Se il barolo non è disponibile si può adoperare un altro tipo di vino rosso
  • Se volete marinare la carne riponetela in un recipiente, unite le verdure tagliate a pezzi, qualche chiodo di garofano ed un poco di cannella, ricoprite con il barolo e fate riposare per almeno 12 ore; trascorso questo tempo togliete la carne dalla marinatura, asciugatela bene e proseguite seguendo la ricetta, utilizzando la verdura ed il vino della marinatura
  • La cottura può essere effettuta in forno oppure a fuoco basso per lo stesso tempo di cottura; in entrambi i casi la pentola deve essere coperta per evitare che il fondo si riduca troppo; in caso contrario aggiungere un poco di brodo di carne
  • Il tempo di cottura può variare dalle 2 alle 2 ore e mezza; infilzate la carne per controllare il grado di cottura
  • Se troppo liquida fate ridurre la salsa a fuoco moderato oppure legatela con dell’amido sciolto in poca acqua fredda