Difficoltà: apple apple apple
Tempo: watch watch watch
Porzioni: custard 8 persone

Per preparare questa delicata crema bavarese allo yogurt sono partito da una base di crema inglese alla quale ho aggiunto dello yogurt greco e della panna montata.
Una volta pronta l’ho servita con una salsa alle fragole.




Ricetta Bavarese allo Yogurt

Ingredienti

250 ml di latte
200 ml di panna da montare
150 gr di yogurt greco
100 gr di zucchero
4 fogli di colla di pesce
3 tuorli d’uovo
1-2 scorzette di limone
1 pizzico di sale

Preparazione

In un pentolino scaldate il latte con le scorze di limone, togliendolo dal fuoco prima che inizi a bollire.

Nel frattempo lavorate in una ciotola i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.
Eliminate le scorze di limone e versate a filo il latte caldo sulle uova, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi.
Rimettete il composto nel pentolino e fatelo cuocere a fuoco basso portandolo ad una temperatura di 82-85 gradi, girando continuamente con un cucchiao per evitare che si attacchi.
Raggiunta la temperatura togliete immediatamente la crema dal fuoco e fatela passare al setaccio.

Fate raffreddare brevemente quindi unite i fogli di gelatina precedentemente ammollati in acqua fredda e strizzati.
Quando si sarà raffreddato ulteriormente, unite lo yogurt e mescolate fino ad ottere un composto liscio.
Fate raffreddare ulteriormente, mescolando di tanto in tanto, fino a che la massa non incomincia a rapprendersi.

Intanto montate la panna e, quando la crema inglese si sarà leggermente raffreddata, incorporatela delicatamente in modo da ottenere una massa omogenea.
Dividete la massa in stampini di alluminio momoporzione e riponeteli nel frigorifero per almeno 2 ore.

Al momento di servire immergete velocemente (1 o 2 secondi) lo stampino in acqua calda e rovesciateli sul piatto.

Servite il bavarese allo yogurt accompagnato con della frutta fresca o una salsa alla frutta.

Suggerimenti

  • Fate molta attenzione quando cuocete il latte con le uova (cottura alla rosa): la crema non deve bollire: è consigliabile utilizzare un termometro, in quanto la temperatura non deve assolutamente superare gli 85 gradi o le uova coauguleranno; nel caso succedesse trasferite subito il pentolino in una bacinella con acqua fredda e ghiaccio
  • Una volta rimessa sul fuoco la massa impiegherà pochi minuti ad arrivare in temperatura; quando la schiuma in superficie diminuisce e la crema inizia a rapprendersi significa sta raggiungendo la temperatura massima di cottura; continuate a mescolare velocemente per mantenere la temperatura uniforme e togliete dal fuoco
  • La crema inglese può anche essere cotta a bagnomaria per una cottura più delicata
  • La massa impiegherà un pò di tempo a rapprendersi; per accellerare i tempi adagiate il recipiente in un contenitore con acqua e ghiaccio mescolando spesso; fate però attenzione che non si rapprenda troppo
  • Quando incorporate la panna, la crema non deve essere troppo calda (la panna smonterà) o troppo fredda (si formeranno dei grumi)
  • Abbiamo utilizzato uno yogurt greco, dalla consistenza soda; si può utilizzare anche uno yogurt normale, più liquido, ma in questo caso sarebbe consigliabile aggiungere 1/2 foglio di gelatina in più