Difficoltà: apple apple apple
Tempo: watch watch watch
Porzioni: custard 8 persone

Partendo da una base di crema inglese a cui vengono aggiunti amaretti sbriciolati e panna montata, si ottiene un bavarese agli amaretti, un dolce al cucchiaio elegante ed incredibilmente buono. Quasta crema bavarese verrà poi servita con una salsa al cioccolato o con della frutta fresca.




Ricetta Bavarese agli Amaretti con Salsa al Cioccolato

Ingredienti

250 ml di latte
250 ml di panna
100 gr di amaretti
100 gr di zucchero
3 tuorli d’uovo
3 fogli di colla di pesce
1 cucchiaio di amaretto di saronno
1 stecca di vaniglia
1 pizzico di sale

-Salsa al cioccolato
100 gr di cioccolato fondente
50 ml di latte
50 ml di panna

-Altro
amaretti
panna montata

Preparazione

In un pentolino scaldate il latte con la stecca di vaniglia, spegnendolo prima che inizi a bollire.

Nel frattempo in un recipiente a parte lavorate con una frusta i tuorli e lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso.
Togliete la vaniglia e, continuando a mescolare, versate poco alla volta il latte caldo sui tuorli.
Rimettete il tutto nel pentolino e cuocete a fuoco basso, portando il composto ad una temperatura di 82-85 gradi, girando continuamente con un cucchiao per evitare che si attacchi.
Raggiunta la temperatura togliete immediatamente la crema dal fuoco, trasferitela in un recipiente ed unite metà degli amaretti macinati finemente ed il liquore.
Lasciate raffreddare brevemente quindi unite i fogli di gelatina precedentemente ammollati in acqua fredda e strizzati.

Mescolando di tanto in tanto, fate raffreddare il composto.

Intanto montate la panna e, quando la crema inglese incomincierà a rapprendersi, incorporatela delicatamente insieme al resto degli amaretti sbriciolati grossolanamente, mescolando in modo da ottenere un composto omogeneo.

Dividete la massa in stampini di alluminio momoporzione e riponeteli nel frigorifero per almeno 2 ore.

Preparate ora la salsa al cioccolato.
Scaldate il latte e la panna, togliendo il pentolino dal fuoco prima che inizi a bollire.
Unite il cioccolato fondente tritato e mescolate finchè quest’ultimo non si sarà sciolto completamente.
Lasciate raffreddare brevemente.

Al momento di servire il immergete velocemente (1 o 2 secondi) gli stampini in acqua calda e rovesciateli sul piatto.

Servite il bavarese agli amaretti guarnito con amaretti sbriciolati e accompagnato con la salsa al cioccolato.

Suggerimenti

  • Fate molta attenzione quando cuocete il latte con le uova (cottura alla rosa): la crema non deve bollire: è consigliabile utilizzare un termometro, in quanto la temperatura non deve assolutamente superare gli 85 gradi o le uova coauguleranno; nel caso succedesse trasferite subito il pentolino in una bacinella con acqua fredda e ghiaccio per bloccare la cottura
  • Una volta rimessa sul fuoco la massa impiegherà pochi minuti ad arrivare in temperatura; quando la schiuma in superficie diminuisce e la crema inizia a rapprendersi significa sta raggiungendo la temperatura massima di cottura; continuate a mescolare velocemente per mantenere la temperatura uniforme e togliete dal fuoco
  • La crema inglese può anche essere cotta a bagnomaria; in questo caso la preparazione sarà più lunga ma sarà più facile evitare di cuocere troppo i tuorli
  • La massa impiegherà un pò di tempo a rapprendersi; per accellerare i tempi adagiate il recipiente in un contenitore con acqua e ghiaccio e mescolate spesso; fate però attenzione che non si rapprenda troppo
  • Quando incorporate la panna, la crema non deve essere troppo calda (la panna smonterà) o troppo fredda (si formeranno dei grumi)
  • Aggiungendo gli amaretti sbriciolati grossolanamente con la panna, lascierà nel dolce dei pezzetti di amaretti croccanti, che faranno un bel contrasto con la crema; se preferite un dolce più liscio, aggiungete tutti gli amaretti macinati finemente alla crema inglese ancora calda
  • Per ottenere un bavarese ancora più raffinato scaldate il latte, unite gli amaretti e frullate il tutto, quindi procedete con la preparazione della crema inglese, unendo successivamente la gelatina ed incorporando in ultimo la panna
  • Se servite la crema bavarese in bicchierini, potete utilizzare 1 foglio di gelatina in meno